Articoli etichettati“sesso”

Perché esiste la lingerie sexy?

Foto di Nick Karvounis su Unsplash

Si può dire una parola definitiva sulla lingerie sexy? A chi giova veramente? Lei la indossa per piacere personale o per il piacere di lui? L’eterno dilemma è riproposto anche oggi, nonostante l’età neo vittoriana del mainstream internettiano che castiga anche le semplici conversazioni sul sesso. Salvo poi constatare come Facebook (non) vede e (non) gestisce le pagine più offensive e veramente indecenti. E allora immaginiamocelo, questo processo alla lingerie sexy, questo dialogo surreale tra ormoni al guinzaglio e pretese di comodità. I 5 classici del pensiero erotico maschile Io Tarzan tu Jane. Se Jane mettere lingerie sexy trasparente di pizzo, volere dire che Jane volere Tarzan. Il reggiseno non c’entra niente con la salute e la comodità delle donne, serve solo a mettere in evidenza…

Tokyo: reportage stile Lost in Translation

un teatro di strip tease

Reportage dalla Tokyo di Lost in Translation, pubblicato a febbraio 2004 su Panorama. Testo e foto Davide Burchiellaro – 2004 per Panorama ©tutti i diritti riservati Quando la luna si alza tra il Dokomo Building e il municipio di Tokyo, la cantante nera newyorkese Angela Stribling, fasciata da un abito rosso con spacco, intona The long way home di Norah Jones. L’accompagnano il pianista Stephan di Francoforte e il trombettista Phil di Toronto. Il cameriere Takaji, ossequioso e sghignazzante fino alla molestia, ti serve un whisky Suntory, rigorosamente invecchiato 12 anni, con ghiaccio. E in un attimo ti ritrovi sul set di Lost in Translation, l’ultimo film di Sofia Coppola: una storia d’amore ironica e crepuscolare ambientata proprio tra i lounge…

Elio Fiorucci e Hugh Hefner

Davide Burchiellaro per Panorama (24/05/2001)  ©Mondadori Editore GURU LIBERTINI: ELIO FIORUCCI E IL RE DI “PLAYBOY” TRA EROS E BUSINESS Libertà sessuale, Viagra, cybersex, bambole al silicone… Due rivoluzionari del costume fanno il punto sulla loro eterna giovinezza. Senza troppe inibizioni. Uno veste le donne come sexy Barbie, l’ altro si diverte a spogliarle. Uno è single e devoto a San Faustino, protettore delle anime sole, l’ altro vive con Tina, Jennifer, Virginie, Michelle, Stephanie, Adeline e Tiffany, sette fidanzate biondo California che all’ uopo spupazza dentro una vasca idromassaggio a forma di grotta preistorica. Uno ha 65 anni e vanta una virilità ancora perfetta, l’ altro ne ha 75 e viaggia con il blister da 8 cp di Viagra…

Guida a Sexylandia. Viaggio nell’Italia del proibito

Davide Burchiellaro per Panorama 2 dicembre 1998 ©mondadori editore  Il pesante seno della ventiquattrenne russa Anastasia ondeggia a pochi millimetri dagli occhi avidi di un distinto signore sulla quarantina che le ha appena infilato la banconota nel tanga. Allo scadere del terzo minuto, con precisione scientifica, Anastasia passa sulle ginocchia di un altro pagante, questa volta un ragazzino che le ficca immediatamente il naso tra i seni. Tutt’ intorno altre ragazze italiane, russe e brasiliane tra le poltrone dello Strip Tease animano allo stesso modo di Anastasia il nebbioso sabato sera milanese. Poche ore prima, nel pieno centro di Milano, una piccola ma diligente folla si accalcava attorno alle tute in lattice, agli stivali-stiletto e alle maschere antigas in vendita nel negozio…